Analgesia Sedativa

L’Analgesia Sedativa è una miscela di Ossigeno e Protossido d’Azoto in percentuali personali al fine di raggiungere la completa sedazione del paziente.
E’ la più innovativa e rivoluzionaria tecnica introdotta in Italia negli ultimi anni e sta conquistando un numero sempre maggiori di pazienti e di dentisti.

L’Analgesia Sedativa modifica il rapporto paziente/dentista in quanto il primo viene visto come individuo che necessita non solo di cure ma anche della dovuta necessaria tranquillità e serenità al fine di poter capire e meglio valutare l’importanza delle operazioni cliniche.

E’ il preoccuparsi dell’aspetto psicologico del paziente che non può essere trascurato e che non deve fornire impedimenti al lavoro da svolgere. Il concetto di Qualità Globale diventa così parte integrante della moderna Odontoiatria caratterizzata da un mercato eccessivamente competitivo.

QUANDO SI PUO’ USARE?
SEMPRE, SE NECESSITA, SU TUTTI per OGNI INTERVENTO.

Le operazioni più invasive e cruente, od anche solo le più lunghe, sono quelle che più spaventano il paziente e maggiormente necessitano della sedazione. Ma anche nell’intervento più semplice, a volte solo dal punto di vista del dentista, lo stato d’animo del paziente beneficia di questo trattamento. Nell’Igiene Orale dove il paziente prova, se non grande dolore, certamente un grando fastidio se non eseguita in anestesia. Nella presa delle impronte perchè elimina il riflesso del vomito. Nel courettage dove la sensibilità dei denti o l’infiammazione gengivale rende problematico andare in profondità senza provocare dolore. Nel sondaggio delle tasche parodontali. Nel mantenimento dell’igiene, in implantologie e parodontologia, così importante per il successo della cura e nelle operazioni invasive e cruente che preoccuano il paziente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *